Home Tecnica di base Il Drive: un colpo problematico

Il Drive: un colpo problematico

by Vivivoce

Il drive è il primo colpo che si effettua alla partenza di ogni buca, ed è uno dei più impegnativi. Per i giocatori dilettanti con handicap medio-alto può essere un vero e proprio grattacapo! L’errore più comune che viene commesso dai golfisti è senz’altro la ricerca disperata della profondità di lancio, che il più delle volte compromette la precisione del tiro. Ed è proprio in questa circostanza che va ricordato, come monito,  il celebre slogan della Pirelli: «Power is nothing without control».

Per capire se il drive viene eseguito in maniera corretta occorre prima di tutto mettere da parte l’orgoglio, andare in campo e giocare le 18 buche tirando dal Tee di partenza solo con ferri e legni da fairway, successivamente riprovare utilizzando il drive. Se lo score con il drive non e’ migliore o addirittura peggiore capirete da soli che c’è qualcosa da rivedere.

La corretta esecuzione:

Non vi sono misteri dietro al drive perchè l’esecuzione è molto simile a quella dei ferri lunghi, ciò che cambia maggiormente è il posizionamento del corpo rispetto al punto di impatto. Innanzitutto, è necessario allargare il piede destro di circa 5 cm ottenendo una posizione più arretrata, questo vi aiuterà ad avere maggiore equilibrio durante l’arco del movimento, evitando sbilanciamenti dovuti al movimento del busto. Inoltre, arretrando l’asse di gioco, la parte destra del corpo (spalla e braccio) sarà naturalmente più bassa del solito, consentendo un impatto sulla palla più orizzontale. Attenzione a non forzare la velocità dello swing per ottenere un colpo più potente, irrigidendovi diminuirete solo la velocità della testa del bastone, perdendo quindi distanza. Sono le leve che devono lavorare.

La posizione della palla è altrettanto importante. Come potete vedere dall’immagine sottostante, occorre posizionarla all’altezza del tallone sinistro, in modo da poterla colpire nella fase ascendente dell’arco dello swing.

La giusta attrezzatura:

In commercio esiste una varietà molto ampia di driver, la scelta può essere effettuata valutando diversi criteri. Se siete giocatori dall’handicap alto è consigliabile l’utilizzo di un bastone con flessibilità regular, a fronte anche di una percorrenza di palla moderata, viceversa potete prendere in considerazione i bastoni stiff. Esistono anche i driver regolabili, una delle innovazioni più interessanti degli ultimi anni,  i quali vi permettono di modificare il lie, il loft, l’angolo della faccia e anche il peso, adattando di fatto il bastone alle vostre esigenze.

You may also like